Post in evidenza

La Costituzione Manueliana

giovedì 4 maggio 2017

"SENTI CHI PARLA. Interviste con gli animali" di Mirella Delfini. Edizioni Clichy.



Quali animali intervistereste se vi fosse data la possibilità di farlo?
Quali domande porreste loro?
Mirella Delfini [1]ha immaginato di intessere dialoghi con gli animali più disparati, realmente esistenti e non: dal Panda al mostro di Loch Ness, passando per altri 62 animali come la Vespa, il Bittaco, il Kakapo, il Coccodrillo, la Mosca Killer, il Radiolario, il Quetzal e persino un Batterio Egizio. Dai più noti ai meno conosciuti e bizzarri, insomma.
Questo libro nasce con l’intento di dare una voce agli animali, di fornir loro la parola, il nostro linguaggio. Uno strumento potente di protesta, un microfono per tutte le specie animali; per sapere cosa ne pensano di noi, del nostro comportamento e perché trovino il coraggio di ribellarsi e insorgano contro la tirannia dell’uomo.
La parola d’ordine è ORIGINALITA’. La Delfini, infatti, ha strutturato questo libro in 64  brevi capitoli/interviste (uno per ogni animale) in cui ognuno degli intervistati ci fornisce non solo la propria visione delle cose, ma anche utilissime nozioni scientifiche, curiosità e informazioni tecniche sulla propria specie. La cosa straordinaria è che il lettore non può annoiarsi, ma soltanto rimanerne affascinato ed iniziare a riflettere. Questo accade perché ogni intervista termina  sempre con una battuta di spirito o con una frase ad effetto. Non mancano le critiche alle nostre forme di governo, ai mezzi di informazione, al sistema sanitario, a quello legislativo e – di conseguenza – al nostro senso di giustizia. Il tutto è condito con quel pizzico di ironia che rende spassosa la lettura.
Vengono sollevati temi come il disboscamento e la deforestazione, la solidarietà, la libertà, il razzismo, l’eutanasia, la paura, la fiducia, l’amore, il sesso, la fedeltà e – persino – la prostituzione; l’urbanizzazione, il denaro, le scelte etiche, la guerra, il potere, il perdono, la religione, l’inquinamento e l’estinzione. Questi temi e molti altri vengono trattati in “Senti chi parla”, dove storia e leggenda, mito e realtà, si intersecano fino a darci un quadro realistico e – proprio per questo - spaventoso del mondo in cui viviamo. Un mondo dominato da un uomo che non è mai cambiato, un uomo che non ha rispetto per le altre specie, ma non lo ha nemmeno per sé stesso.
Cosa direbbero gli animali, se potessero parlare? Molto probabilmente affermerebbero con sicurezza che l’uomo è la rovina di questo pianeta. L’uomo, così legato al denaro, così opportunista da sfruttare qualsiasi cosa gli possa far avere un tornaconto personale. L’uomo, che è arrivato a cibarsi di qualsiasi cosa, considerando la carne degli animali più come una moda che come un mezzo per la sopravvivenza.
"In un mondo allo sfascio come questo, chi ha più voglia di mettere al mondo dei figli?"
Un libro per capire che la scienza e l’amore dovrebbero andare di pari passo, come due alleate.
Un libro per abbattere cliché, false credenze e stereotipi sugli animali.
Un libro perché l'essere umano - così abituato a comandare su tutto e su tutti - arrivi ad accorgersi che la libertà è un valore  cui tutti hanno diritto. 
Un libro commovente e istruttivo, divertente e pungente. Da leggere, assolutamente.



[1] Mirella Delfini: ha 92 anni e quando era giovane ha lasciato la biologia per fare la giornalista, lavorando per testate come Il Giorno, Paese Sera, Repubblica, Unità. Come inviata ha girato quasi tutto il mondo, conosciuto molta gente e capito che gli animali sono migliori di noi. Così è tornata alla biologia e ha scritto Insetto sarai tu, finito anche nel catalogo degli Oscar Mondadori. Con Mollusco sarà lei si è aggiudicata il Premio Estense. Suoi altri libri di grande successo sono Brevetti rubati alla Natura e La vita segreta dei ragni, che ha dato origine all’Associazione Italiana di Aracnofilia. Edizioni Clichy ha pubblicato nel 2016 il suo La Scienza giorno per giorno.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua. Cosa ne pensi di questo post? Lasciami un commento e ti risponderò al più presto!!!